ALCUNE CURIOSITA' SUL CUORE  E SUI VASI SANGUIGNI:

.Le arterie sono vasi che dal cuore si dira-mano verso tutti gli organi ed apparati del corpo; la loro parete è costituita da fibre muscolari ed elastiche capaci di sopportare gli energici impulsi che il muscolo cardiaco imprime al sangue;

 

.il sangue fluisce ad ondate ritmiche che corri-spondono alla contrazione del ventricolo sinistro; alla periferia, il sangue fluisce in modo continuo in quanto, queste strutture non risentono più della gittata cardiaca e quindi la pressione al loro inter-no è assai insignificante rispetto a quella presen- te nelle arterie;
.il sangue viene pompato dal cuore durante la sistole scorre nelle arterie ad “ondate”, senza interruzioni; queste ondate possono essere per- cepibili in alcuni punti del corpo, dove le arterie viaggiano sulla superficie del corpo come ad esempio le arterie carotidi, le radiali, le femorali, etc;

.la valutazione del polso deve comprendere: il volume che può essere piccolo o pieno; la frequenza che può essere frequente o veloce; il ritmo che può essere regolare o irregolare; le pulsazioni in una persona adulta sono tra 60–90 al minuto;

.il cuore è grosso quanto un pugno chiuso di una mano e pesa circa 300 g;

.le vene sono vasi che vanno dai tessuti e dagli organi periferici al cuore.Nelle vene il sangue flui-sce in modo continuo. Il flusso del sangue è favo-rito nella sua progressione dai movimenti dei mu-scoli che le avvolgono. Alcune vene in particolare quelle di maggior calibro situate nelle gambe, contengono speciali valvole dette a nido di ron-dine, per la loro forma con una concavità rivolta verso il cuore; queste valvole sono sempre accop-piate e funzionano come i battenti di una porta; in pratica impediscono il reflusso del sangue e contribuiscono a regolare la corrente del sangue in senso centripeto.

Nei soggetti con un elevato sviluppo muscolare degli arti inferiori, le vene degli arti sono più evidenti e questo accade  sia perché il sottocute è più sottile sia perché le vene sono ipertrofiche. Esse vengono definite vene dello sportivo.

Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/fisiologia/vene.html

 

Alcune vene in particolare quelle di maggior calibro situate nelle gambe,  sono dotate di  speciali valvole dette a nido di rondine, per la loro forma con una concavità rivolta verso il cuore.
Alcune vene in particolare quelle di maggior calibro situate nelle gambe, sono dotate di speciali valvole dette a nido di rondine, per la loro forma con una concavità rivolta verso il cuore.

.i capillari sono vasi sottilissimi nei quali si sfioccano le arterie e dai quali si formano le vene. Per la loro parete assai sottile si possono realiz- zare gli scambi nutritivi tra sangue e tessuti; la lunghezza media di tutto l' albero circolatorio è pari a  160.000 Km quasi 4 volte la circonferenza della terra;

Attorno ai capillari arteriosi e venosi o-venosi vi è una complessa ramificazione linfatica, che occupa lo spazio interstiziale; ha il compito di riassorbire e drenare i liquidi e le pro-teine che fuoriescono dai capillari.
Attorno ai capillari arteriosi e venosi o-venosi vi è una complessa ramificazione linfatica, che occupa lo spazio interstiziale; ha il compito di riassorbire e drenare i liquidi e le pro-teine che fuoriescono dai capillari.

.il sistema linfatico è composto da:

1.Capillari linfatici, rappresentati da canalicoli a fondo cieco, costituiti da un singolo strato di cellule endoteliali, privi di membrana basale. Le aree di soluzioni di conti-nuo che esistono tra le cellule favoriscono gli scambi con il liquido interstiziale;

2.Vasi linfatici, distribuiti in tutto il corpo, in ogni organo, meno che  nel sistema nervoso centrale; sono costituiti da uno strato endoteliale, che poggia su una membrana basale. La tonaca media è composta da fibrocellule mu-scolari lisce più o meno discontinue. L’avventizia è rap-presentata da una lamina connettivale.

.i vasi sanguigni, compresi i capillari se fossero tutti aperti coprirebbero una superficie di 300 metri quadrati;
.in condizioni di riposo i battiti cardiaci al minu- to sono 60-90 (frequenza cardiaca);

 

 

.in un giorno, i battiti superano il valore di 100.000 (60-90/min x 60 min (ora) x 24); 
.la quantità di sangue messa in circolazione dal muscolo cardiaco in un minuto è pari a circa 5 litri (portata cardiaca);
.in un giorno vengono messi in circolo 7.200 litri di sangue (70 cc x battito cardiaco x 70 battiti al minuto = 5 litri x 60 minuti = 300 litri/h x 24 h = 7.200 litri nelle 24 ore);
.in condizioni di riposo il nostro organismo consuma 300 ml di ossigeno al minuto che cor- risponde ad una ventilazione polmonare di circa 7,5 litri e ad una portata di 5 litri di  sangue;
.sotto sforzo il consumo di ossigeno può supe- rare i 2 litri al minuto; la ventilazione polmonare può superare i 60 litri e la portata cardiaca può superare i 20 litri.

Oper.medici e tecnici dell' U.O. di Cardiologia Riabili-tativa dell' Az. Osp. Mater Domini Catanzaro.
Oper.medici e tecnici dell' U.O. di Cardiologia Riabili-tativa dell' Az. Osp. Mater Domini Catanzaro.
Palestra.
Palestra.

 

Palestra
Palestra